venerdì 6 maggio 2016

[Recensione] "WOLF La ragazza che sfidò il destino" di Ryan Graudin

Titolo: WOLF La ragazza che sfidò il destino
Autore: Ryan Graudin
Editore: DeAgostini
Formato: cartaceo
Pagine: 310
Prezzo: € 14,90
Terminato di leggere il 05/05/2016
Giudizio in stelle: ★★★★

Trama
E’ il 1956 e l’alleanza tra le armate naziste del Terzo Reich e l’impero giapponese governa gran parte del mondo. Ogni anno, per celebrare la Grande Vittoria, le forze al potere organizzano il Tour dell’Asse, una spericolata e avvincente corsa motociclistica che attraversa i continenti collegando le due capitali, Germania e Tokyo. Il premio in palio? Un incontro con il supersorvegliato Führer, al Ballo del Vincitore. Yael, una ragazza sopravvissuta al campo di concentramento, ha visto troppa sofferenza per rimanere ancora ferma a guardare, e i cinque lupi tatuati sulla sua pelle le ricordano ogni giorno le persone che ha amato e che le sono state strappate via. Ora la Resistenza le ha dato un’occasione unica: vincere la gara, avvicinare Hitler... e ucciderlo davanti a milioni di spettatori. Una missione apparentemente impossibile che solo Yael può portare a termine. Perché, grazie ai crudeli esperimenti a cui è stata sottoposta, è in grado di assumere le sembianze di chiunque voglia. Anche quelle di Adele Wolfe, la Vincitrice dell’anno precedente. Le cose però si complicano quando alla gara si uniscono Felix, il sospettoso gemello di Adele, e Luka, un avversario dal fascino irresistibile...

Recensione
Cari Lettori, 
avete mai pensato ad un finale diverso per la Seconda Guerra Mondiale? Svegliarsi una mattina e trovarsi in un mondo lontano anni luce da quello che conoscete ed eppure così vicino a voi da essere toccato con mano...un mondo dove i cattivi sono i vincitori, dove Germania e Giappone sono alleati e sono riusciti a sottomettere ogni paese, un mondo in cui continuano le deportazioni degli essere umani...

Ed è proprio qui, tra questi pensieri, tra questi se e questi ma che Ryan Graudin crea questo romanzo young adult ucronico...il primo che leggo nella mia vita di lettrice ma non certamente l'ultimo! 

Un romanzo diverso da quello che si trova normalmente nelle librerie: eccitante, avventuroso, travolgente e carico di adrenalina. Sono sicura che questa lettura non vi lascerà indifferenti! Nonostante la crudeltà che viene riportata in alcune pagine e che è così palpabile da fare male, credetemi, questo romanzo riuscirà a conquistarvi immediatamente senza troppe inutili "moine".

La protagonista è Yael: la sua storia vi farà accapponare la pelle, la tristezza di quanto vive nel campo di concentramento riesce ad emergere dalle pagine. Deportata da bambina, sarà oggetto di esperimenti scientifici; il suo tormento nel campo di concentramento dopo aver visto morire le persone a lei care, finirà un bel giorno d'inverno quando dopo preso ormai possesso, seppure in parte, della sua "capacità" riesce a scappare dal lager. La sua vita da quel momento cambia radicalmente: viene trovata da un componente della Resistenza che la porta con sè e la salva. La sua missione: uccidere il Fuhrer! E per farlo deve prendere il posto di Adele Wolfe alla gara motociclistica che la porterà da Germania a Tokyo.

Preparatevi a percorrere insieme a lei deserti sahariani, città metropolitane avanzate, tempeste di sabbia, fiumi a bordo di barche fatte da canne di bambù in un'avventura senza eguali! Ammetto che Yael alias Adele mi ha ricordato moltissimo la nota Katniss Everdeen. Testarda e impavida allo stesso modo, confesso che non mi stupirebbe scoprire che l'autrice si sia ispirata un po' a lei per creare questo personaggio! 
Ma la amerete, adorerete il suo carattere forte e il suo imbarazzo nei confronti del fratello gemello di Adele e in quelli di Luka Lowe, un altro personaggio che imparerete ad apprezzare pagina dopo pagina. Resto dell'idea che la finta Adele sia molto meglio della vera Adele, non capisco ancora lo scopo dell'autrice ma sicuramente avremo delle sorprese in futuro trattandosi del primo capitolo di una trilogia!

Un'avventura alla quale dedicare qualche piacevolissima giornata di lettura, una storia che vi lascerà addosso moltissima adrenalina, una lettura che vi travolgerà come un fiume in piena e vi catapulterà in un mondo non impossibile...Assolutamente consigliato!

Autore
Ryan Graudin è nata e cresciuta a Charleston, in Carolina del Sud, dove si è laureata in Scrittura Creativa. Vive con il marito e un cane lupo. Wolf. La ragazza che sfidò il destino è lo straordinario romanzo con cui esordisce sulla scena letteraria italiana.

Buona Lettura!

N.

1 commento:

  1. Ma che bella recensione ^^
    Devo dire che questo libro è stata una bellissima lettura, ma ci sono alcuni particolari che non mi sono piaciuti (trovi la mia recensione qui ): il finale e la dipartita di Luka (comprensibile, ma triste), il sosia di Hitler di cui non ho capito la funzione nel libro (comprensibile anch’esso, ma un po’ fine a sé stesso a mio parere) e i pregiudizi sui ragazzi Giapponesi, tutti spietati, freddi, con un solo obiettivo. Sicuramente c’è un fondo di verità, ma sembrano veramente alieni in confronto ai ragazzi tedeschi o.o.
    Per il resto un bellissimo libro e Yael è un personaggio favoloso *-*.
    Un saluto,
    Rainy

    RispondiElimina