lunedì 4 aprile 2016

[Recensione] "Fra me e te" di Marco Erba

Titolo: Fra me e te
Autore: Marco Erba
Editore: Rizzoli
Formato: cartaceo
Pagine: 387
Prezzo: € 13,60
Terminato di leggere il 02/04/2016
Giudizio in stelle: ★★★★★

Trama
Edo è arrabbiato. Detesta i suoi professori – Voldemort, la Frigida, il Cetaceo. Non ha veri amici. Odia Cordaro, la sua città. Perché è caotica e sporca, ma soprattutto perché è piena di stranieri. E lui gli stranieri non li può vedere, in particolare i cinesi.
Finché non incontra Yong. Chiara è una brava ragazza, fa volontariato, ha voti altissimi a scuola. Tiene un diario intitolato Memorie di un bruco sognatore. Per gli adulti è una da additare come esempio, per i suoi compagni è troppo seria. Finché non scopre Facebook.
Raccontata a due voci, una storia che impasta amore, amicizia, pregiudizio; che trascina il lettore fino all'ultima pagina con continui colpi di scena; che fa emozionare, ricordare, sognare; che scatta una fotografia nitidissima della vita tra i social network, la scuola, i genitori; che mette a nudo il razzismo dei finti forti e il coraggio dei fragili. Che fa diventare adolescente anche chi non lo è mai stato.

Recensione
Cari Lettori,
oggi vi parlerò di questo romanzo "Fra me e te" di Marco Erba, pubblicato dalla Casa Editrice Rizzoli, che mi ha dato la possibilità di leggerlo in anteprima per voi!

Preparatevi a fare un tuffo nell'adolescenza, dove tutto non è come vorresti e tutti sembrano meglio di te. In quel momento preciso in cui decidi di non essere più te stesso ma di uniformarti alla massa anche se sbagliata, in quell'istante in cui decidi di diventare un bullo con il solo obiettivo di essere accettato. Non importa quanto siano sbagliate le scelte fatte in quei momenti, non importa se trascinano in un baratro senza fine, sembra proprio che senza non si possa fare a meno.

I due protagonisti danno proprio la prova di questo. Edoardo è il tipico bravo ragazzo, con una famiglia problematica alle spalle, con due genitori separati e un padre ricoverato in una clinica dalla quale non uscirà, nonostante il suo ottimo rendimento scolastico è come un uccello in gabbia. La sua rabbia esplode nel momento in cui un ragazzo cinese diventa non solo un suo compagno di classe ma anche compagno di banco. Da quel momento in poi Edoardo diventa un'altra persona: con la compagnia sbagliata diventa uno di quei bulli che picchia i compagni in bagno, che spacca le vetrine dei negozi, che fa le spedizioni punitive. 
Chiara invece è la classica brava ragazza, frequenta gli scout da sempre, è bravissima a scuola ma è etichettata come la sfigata della situazione. In un momento lungo quanto un battito di ciglia decide di cambiare, di diventare "un bruco vestito da farfalla": abbandona gli scout, comincia a truccarsi, ad andare male a scuola, a frequentare i tipi sbagliati. 
Entrambi faticheranno e non poco per accorgersi degli errori che stanno commettendo, si faranno male e poi riusciranno a rialzarsi più forti e più consapevoli di prima che non sono loro quelli sbagliati ma è il mondo intorno a loro ad esserlo.

Una storia raccontata a due voci che saprà mescolare amore, amicizia, adolescenza, famiglia, valori, odio, perdono in un mix di emozioni che vi terrà letteralmente incollati al romanzo. L'autore vi riaccompagnerà come una specie di "fantasma dei natali passati" a rivivere parte della vostra adolescenza, con occhi diversi ma con le stesse sensazioni.

Marco Erba è stata una bellissima scoperta: il suo stile è diretto ed in grado di colpire nel più profondo il lettore, il romanzo è scorrevole e mai noioso. Sono sicura che riuscirete a divorarlo in pochissime piacevoli ore. Assolutamente consigliato!

Autore
Marco Erba è nato nel 1981. Da dieci anni insegna italiano e latino in un liceo della provincia di Milano. Giornalista, si è occupato di cronaca locale. Questo è il suo primo romanzo.

Buona Lettura!

N.

Nessun commento:

Posta un commento