martedì 26 gennaio 2016

[Recensione] "Te lo dico sottovoce" di Lucrezia Scali

Titolo: Te lo dico sottovoce
Autore: Lucrezia Scali
Editore: Newton Compton 
Formato: cartaceo
Pagine: 288
Prezzo: € 9,90
Terminato di leggere il 25/01/2016
Giudizio in stelle: ★★★★★

Trama
Mia ha trent’anni, un passato che preferisce non ricordare e una famiglia da cui cerca di tenersi alla larga. Meglio stare lontano dalle frecciatine della sorella e da una madre invadente che le organizza appuntamenti al buio… Di notte sogna il principe azzurro, ma la mattina si sveglia accanto a Bubu, un meticcio con le orecchie cadenti e il pelo morbido. La sua passione sono gli animali e infatti, oltre a gestire una delle cliniche veterinarie più conosciute di Torino, Mia sta per realizzare un progetto a cui tiene moltissimo: restituire il sorriso ai bambini in ospedale attraverso la pet therapy. Il grande amore romantico, però, non sembra proprio voler arrivare nella sua vita. O almeno, così pensa Mia, prima di conoscere Alberto, un medico affascinante, e Diego, un ragazzo sfuggente che si è appena trasferito a Torino dalla Puglia. Cupido sta finalmente per scagliare la sua freccia: riuscirà a colpire la persona giusta per il cuore di Mia?

Recensione
Tutto ha inizio così: dopo aver letto tantissime note positive su questo romanzo, settimana scorsa mi sono decisa ad acquistarlo e a buttarmi a capofitto in questa avventura. Mai e poi mai mi sarei aspettata di essere travolta in men che non si dica da un fiume di emozioni capaci di stordirmi e di non farmi staccare gli occhi dal libro.

Mia, la protagonista veterinaria con un passato che nasconde e un futuro tutto da scoprire...tutto ruota intorno a lei...purtroppo sarà protagonista di tanti eventi negativi ma di altrettanti positivi che saranno capaci di farvi battere forte il cuore...La sua passione, la sua tenacia, la sua forza, la sua storia: l'autrice permette al lettore di toccare letteralmente con mano la vita di Mia, emozionandolo all'infinito.

Ed è proprio così che mi sono sentita leggendo questo romanzo: infinitamente emozionata! Ho gioito con lei davanti alle vittorie, ho pianto (seriamente sul tram mentre andavo al lavoro!) guardandola affrontare le più dure lotte della vita, ho tifato per lei in ogni momento...incredibile ma vero: mi sembrava di conoscerla da sempre!

Senza parlare di quanto sia importante l'avvicinamento di Mia agli animali, laddove falliscono le persone ci sarà sempre un cane pronto a salvarti...e in questo romanzo risalta moltissimo questo aspetto, senza nulla togliere ai rapporti umani. Il cane di Mia, Bubu, è semplicemente adorabile in grado di adattarsi a tutte le situazioni, e sempre pronto a donare alla sua padroncina un sorriso sincero. Lucrezia Scali riesce a trasmettere anche la bellezza del sentimento puro che prova Bubu per Mia, senza perdere un colpo sul resto della storia. E poi, beh, lascio a voi il giudizio sulla storia d'amore! Vi dico solo una parola: spettacolare!

Tutto è perfettamente armonioso, il linguaggio è semplice e i numerosi dettagli fanno di questo romanzo un qualcosa di speciale, quasi superlativo, da leggere e rileggere svariate volte. 
Complimenti a Lucrezia Scali che esce allo scoperto timidamente ma è già capace di brillare come poche stelle riescono a fare! 
Naturalmente non vedo l'ora di perdermi in qualche suo nuovo lavoro che aspetterò con tantissima ansia :)

Autrice
E' nata a Moncalieri nel 1986 e qualche anno più tardi si è trasferita a Torino. Il suo amore per gli animali l’ha guidata fino alla facoltà di Medicina Veterinaria di Grugliasco, dove studia ancora. Dal 2012 gestisce un blog,Il libro che pulsa. Te lo dico sottovoce, suo romanzo d’esordio inizialmente autopubblicato, è stato nella classifica dei libri digitali per oltre tre mesi, finché non è stato scoperto dalla Newton Compton.

Buona Lettura!

N.

2 commenti:

  1. Mi è arrivato giusto oggi e sono mooooolto curiosa di leggerlo!

    RispondiElimina
  2. Ciao, grazie mille per questa recensione :) <3

    RispondiElimina