mercoledì 18 ottobre 2017

[Anteprima] "Panni Sporchi" di Heidi Cullinan

Cari Sognalettori,
la casa editrice Triskell ci delizia con un delizioso romanzo che non potrete non amare. In uscita il 19 ottobre, potrete trovarlo in tutti gli store online. Assolutamente imperdibile!


Panni Sporchi
Heidi Cullinan






Editore: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo
Prezzo: Ebook 5,99 €
Pagine: 213
Data di pubblicazione: 19/10/2017

Trama: Adam Ellery, dottorando in entomologia, incontra Denver Rogers, una massa di muscoli sexy, il quale senza grande sforzo si sbarazza dei confratelli ubriachi che stanno dando fastidio ad Adam nella lavanderia automatica di Tucker Springs. I ringraziamenti si trasformano presto in flirt, e poi, per la gioia di Adam, in sesso rovente consumato sul tavolo della lavanderia. Anche se il suo lavoro come buttafuori in un bar gay gli concede sempre ampia scelta tra svariati secchioni sexy, Denver non riesce a togliersi il ragazzo dalla mente. Adam sembra aver bisogno di giocare pesante, proprio come Denver, ed è difficile dire di no a un’accoppiata così perfetta. Ma Adam non è solo timido: soffre di disturbo ossessivo-compulsivo e di ansia, problemi che hanno rovinato la sua precedente relazione. E sebbene Denver sia in grado di sollevare un mucchio di studentelli come fossero pesi liberi, ha alle spalle un passato di abusi e, inoltre, prova terrore all’idea di prendere il diploma. Né Denver né Adam hanno voglia di mettere in mostra i propri panni sporchi, ma per poter stare insieme dovranno vuotare il sacco.
Buona Lettura!
N.

[Anteprima] "Un carlino, tre uomini e infiniti disastri" di Tina Voss

Cari Lettori,
oggi vi presento questo carinissimo romanzo in uscita il 20 ottobre!
Un romanzo divertente, pieno di situazioni vivaci ed esilaranti (per noi) e disastrose e imbarazzanti (per la povera Kay!) ma che racconta anche una bella storia d’amore e di riscatto.
Se amate gli animali e le commedie “disastro amorose” in stile Bridget Jones non potete perdervi questo libro!
Personalmente l'ho già inserito nella mia lunghissima Wish List sperando di potermi buttare prestissimo a capofitto in questa lettura!


Un carlino, tre uomini e infiniti disatri
Tina Voss






Editore: Dryas Verlag - Germany
Genere: narrativa romantica umoristica 
Prezzo: Ebook 2,99 €
Pagine: 285
Data di pubblicazione: 20/10/2017

Trama: Kay, giovane impiegata, ingenua e pasticciona, trascorre la vita insieme al suo compagno Johannes, ragazzo super inquadrato, fanatico maratoneta e vegano estremo. La sua amica Klara deve trascorrere un anno all’estero per lavoro ed è alla ricerca di una persona fidata che si occupi della sua magnifica casa, ma soprattutto del suo tanto amato, quanto capriccioso, carlino Bernd. Kay, non più felice della sua vita e tantomeno del suo soffocante e noioso rapporto, decide di piantare tutto e tutti per andare a vivere da Klara e occuparsi di Bernd. All’inizio tutto sembra andare splendidamente: può lavorare da casa a un nuovo progetto e il carlino si dimostra affettuoso e simpatico. Ma poi ogni cosa va a rotoli, soprattutto l’educazione e la gestione di Bernd. Ci penserà Ludger, un focoso e colto veterinario, a ridare il sorriso a Kay, peccato che il carlino non lo possa nemmeno vedere…
Buona Lettura!
N.

WWW Wednesdays #18 [2017]


...ed eccoci con il curioso appuntamento del mercoledì, che ho scovato sul blog americano Should Be Reading, e così perchè non riproporvelo!?!...è una rubrica molto semplice e carina a cui tutti potete partecipare, rispondendo a queste domande:
-What are you currently reading?
-What did you recently finish reading?
-What do you think you'Il read next?

* What are you currently reading?
Alle prese con questo delizioso romanzo! Prestissimo troverete la recensione sul blog *-*
What did you recently finish reading?
Un romanzo che mi ha completamente conquistato e che porterò sempre con me *-* assolutamente consigliato! Non perdetevi la recensione che sarà pubblicata nei prossimi giorni!
What do you think you'Il read next?
Ecco le mie prossime letture! Naturalmente non appena conclusi lavorerò alle relative recensioni. ^-^
Non vedo l'ora di buttarmi a capofitto in queste avventure!

Buona Lettura!
N.

martedì 17 ottobre 2017

Intervista a Marilena Boccola [2017]

Cari Lettori,
come vi avevo promesso a giugno riprendiamo l'appuntamento con le interviste agli autori!
Un rendez-vous che amo molto e al quale sono molto legata perchè ci permette di conoscere meglio gli autori che mi hanno rubato un po' il cuore e di sentire le loro impressioni relative all'ultimo libro che hanno scritto.

Questa settimana dedico questo spazio a Marilena Boccola, autrice del romanzo "Nella rete di Shakespeare". Un romanzo delizioso che saprà conquistarvi ^-^

Diamo quindi la parola a Marilena!

Ciao Marilena, che piacere averti qui! Grazie in anticipo per il prezioso tempo che hai deciso di dedicare ai lettori di "Leggere Per Sognare" che hanno avuto modo di apprezzare in super anteprima il tuo ultimo romanzo “Nella rete di Shakespeare” edito da HarperCollins. 
Grazie a voi per l’ospitalità!
Ma passiamo a noi! 

1. Innanzitutto cosa ti ha spinto a scrivere un romanzo di genere romance? E’ il genere che più preferisci? 
Scrivo romance perché è il genere che preferisco scrivere, quello che, quando finalmente riesco a ritagliarmi un momento per me, mi dà maggiormente la possibilità di evadere dalla quotidianità. Come lettrice spazio fra vari generi tra cui anche il romance, ma non solo. 

2. I protagonisti indiscussi del romanzo sono Carlotta e Fabio, come sono usciti dalla tua penna? Sono completamente frutto della tua immaginazione oppure hai preso spunto da qualche persona che conosci e quindi reale? 
Fabio e Carlotta sono i personaggi secondari di altri due miei romanzi che ho pubblicato da self (Una vita in più e Abbracciami più forte). Carlotta è completamente frutto della mia fantasia, ma le sue caratteristiche derivano dalla mia lettura di “L’amore possibile”, un testo di psicologia in cui si evidenziano gli effetti del padre assente o silenzioso sulle figlie femmine. Invece, Fabio assomiglia incredibilmente a un amico di mio marito, il tipico ragazzo con la battuta pronta e il pensiero fisso in testa. Indovinate quale… 

3. Quanto c’è di te e della tua personalità nel personaggio di Carlotta? Quanto vi assomigliate o in cosa vorresti essere simile a lei? 
Di Carlotta mi piace la determinazione che indubbiamente ritrovo un po’ anche in me. Purtroppo, mi assomiglia nelle insicurezze. Nient’altro, nemmeno i capelli rossi e gli occhi verdi… il seno abbondante! Ecco, quello sì. 

4. E ora parliamo di Fabio. Da dove lo hai tirato fuori? È il tipico uomo da una “botta e via”, cosa ti ha fatto decidere di raccontare una storia durante la quale un uomo del genere si redime e riesce a riscattarsi? 
In fondo è quello che speriamo tutte quando incontriamo un uomo che ci fa girare la testa, ma che sappiamo già non ci prenderà in considerazione se non per una cosa… Leggere e scrivere romanzi rosa significa soprattutto sognare e far sognare e allora via libera ai fighi da paura, bastardi fino all’osso, ma che quando si innamorano non capiscono più niente e sono disposti a mettere le loro donne su un piedistallo. Un sogno, appunto. 

5. Passiamo ora all’importanza di Shakespeare all’interno dell’intera narrazione. Quando è iniziata la tua passione nei confronti di questo poeta? Quale opera apprezzi di più? Cosa ha fatto scattare in te l’idea di inserirlo in una storia d’amore moderna? 
Sapete che se ci penso non lo so dire esattamente nemmeno io? La scrittura per me ha sempre qualcosa di inafferrabile e misterioso, tanto che, guardandomi alle spalle, a volte io stessa mi chiedo: «Ma questa storia da dove mi è saltata fuori?». Comunque, credo che in questo caso dipenda da una edizione economica di Romeo e Giulietta che ho trovato in offerta dentro a un cestone in libreria. Ho iniziato a sfogliare le pagine, a leggere qualche brano e la magia si è sprigionata. Da lì l’idea di ambientare in parte la storia a Verona e via dicendo. 

6. Come immagineresti uno Shakespeare moderno alle prese con il mondo virtuale fatto di chat e social? 
Credo che Shakespeare se la saprebbe cavare benissimo! Le sue battute argute e incalzanti erano moderne già a quei tempi, ben quattrocento anni fa! 

7. Milano, Verona e un pizzico di Mantova. Sappiamo che Mantova è la città in cui abiti, per cui possiamo pensare che tu sia di parte, ma tra Milano e Verona quale città sceglieresti? E perché? 
Milano e Verona sono entrambe città affascinanti delle quali ho ancora tanto da scoprire. Forse, per me che provengo da una cittadina di provincia a misura d’uomo, Milano è un po’ troppo caotica per cui propenderei per Verona, la città di mia mamma. 

8. Ho notato che ogni singolo capitolo è intitolato con un piccolo riassunto di una frase di quello che sarà poi effettivamente quanto accadrà al suo interno. La tua è stata una scelta casuale oppure voluta? 
Non è stata una scelta casuale. Volevo richiamare un’opera teatrale, enfatizzare in qualche modo l’atmosfera shakesperiana che fa da sfondo alla mia narrazione. 

9. Il personaggio di Pietro secondario nella storia ma che allo stesso tempo copre un ruolo importantissimo nella vita della protagonista Carlotta. Cosa ti ha portato ad inserire un personaggio così particolare nel romanzo? Hai voluto provocare in qualche modo i tuoi lettori? Perché in una storia d’amore hai voluto lasciare un piccolo spazio a questo ragazzo “speciale”? 
Per me scrivere è una passione che coltivo fra mille sacrifici, perché per buona parte della giornata lavoro presso una cooperativa sociale che gestisce servizi per persone disabili (ma non solo), per cui volevo portare anche un po’ della mia quotidianità in questo romanzo e magari contribuire nel mio piccolo a sensibilizzare i lettori su alcuni temi che mi sono particolarmente cari. 

10. Un lato dolente dell’esistenza di Carlotta è il suo rapporto con il padre. Cosa ti ha fatto decidere di inserire questo scheletro nel suo armadio? Come mai hai pensato di rendere vacillante proprio il rapporto con il padre? 
Come dicevo più sopra, la lettura di un testo di psicologia, “L’amore possibile”, mi ha aperto gli occhi su alcuni meccanismi che noi donne mettiamo in atto quando la figura paterna non è così presente (non solo dal punto di vista fisico) come vorremmo. Ne scaturiscono insicurezze, bassa autostima, automatismi di fuga e di difesa, ricerca del padre nel partner… Insomma, la tesi mi ha affascinato, così ho provato a cucirla addosso alla mia protagonista. 

Infine quali sono i tuoi progetti per il futuro? Hai già pronto un altro romanzo con il quale conquistare i tuoi lettori? Cosa possiamo aspettarci? (siamo davvero curiosissimi ^-^) 
Ebbene sì, ho pronto un altro romance che stavolta ha a che fare con la storia dell’arte, un’altra delle mie passioni, ma devo ancora capire cosa ne voglio fare esattamente… in ogni caso, spero tanto che lo leggerete! 

Grazie mille ;) 
Grazie a voi! Belle domande…

Che altro dirvi?!!? Ho amato moltissimo questo romanzo e ve lo consiglio con molto entusiasmo! Spero che quest'intervista vi incuriosisca e vi convinca a leggere questa bellissima storia (sempre che avevate ancora qualche dubbio!)!!!

Buona Lettura!
N.

lunedì 16 ottobre 2017

[Recensione] "Il mio splendido migliore amico" di A.G. Howard

Cari Lettori,
oggi vi voglio parlare di questo delizioso romanzo che finalmente sono riuscita a leggere dopo averlo tenuto per moltissimo tempo nella mia wishlist.


Il mio splendido migliore amico
A. G. Howard




Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 5,90 € - Ebook 2,99 €
Pagine: 416
Terminato di leggere il: 23/08/2017

Trama: Alyssa Gardner riesce a sentire i sussurri dei fiori e degli insetti. Peccato che per lo stesso dono sua madre sia finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo Alice nel Paese delle Meraviglie. Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora, almeno fin quando riuscirà a ignorare quei sussurri. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, però, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un’incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l’abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere e per salvare sua madre da un crudele destino che non merita, Alyssa dovrà rimediare ai guai provocati da Alice e superare una serie di prove: prosciugare un oceano di lacrime, risvegliare i partecipanti a un tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell’ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie?

Recensione

So che non avrei dovuto buttarmi a capofitto in un'altra saga ma non sono riuscita proprio a resistere! E sono più che mai entusiasta della scelta che ho fatto. 
Mi sono completamente innamorata di questa storia moderna ed originale, così diversa dai remake del libro di L.Carroll "Alice nel paese delle meraviglie" che si possono trovare in giro, tanto da farmi divorare il romanzo in una sola giornata! 

La protagonista della storia è Alyssa Gardner, adolescente, discendente di Alice Lindell, in grado di sentire gli insetti parlare e con la madre Alison rinchiusa in un manicomio e considerata a tutti gli effetti pazza. Ma ciò che si nasconde dietro a questa apparente follia è molto più complesso di quanto si possa immaginare, ed è una cosa che dovete scoprire e assaporare pagina dopo pagina.

Proprio per evitare che la madre venga sottoposta all'elettroshock, Alyssa decide di prendere in mano la sua vita e il suo destino e di affrontare qualsiasi cosa si nasconda nel paese delle meraviglie. Ed è così che si cala nella "tana del coniglio"!

A cavallo tra il famoso di romanzo di L. Carroll e il tipico gusto dark di Tim Burton, preparatevi a scoprire un mondo pieno di strani personaggi e di paesaggi particolari avvolti a tratti da un alone di "disgusto". 
"Nessuno sa di cosa è capace finchè le circostanze non si fanno più scure che mai. Ecco perchè la chiave per aprire il vaso è l'essenza del cuore. E' lì che risiede il potere più grande del mondo."
La storia è molto scorrevole, nonostante le numerose e dettagliate descrizioni dei personaggi e dei luoghi che Alyssa vedrà e affronterà. 
Sin dalle prime pagine riuscirete ad entrare completamente nella storia tanto è coinvolgente e non potrete più farne a meno, anche quando sarete ormai giunti alla conclusione e tutti i pezzi del puzzle avranno trovato la loro giusta collocazione.

Il romanzo è narrato in prima persona, pertanto sarà proprio la protagonista a prendervi per mano e accompagnarvi in questa fantastica avventura oltre il tempo e lo spazio. 
Non temete non vi aspettano solo strane creature e avvincenti avventure, ci sono anche due rappresentanti del sesso maschile che vi faranno perdere la testa: Jeb, migliore amico mortale di Al, che la segue anche nel paese delle meraviglie e che è pronto a tutto per proteggerla e poi c'è Morpheus, affascinante Uomo-falena che l'ha seguita durante tutta la sua vita per insegnarle ogni cosa di sottomondo. 
Insomma uno è l'opposto dell'altro ma sono sicura che riuscirete ad apprezzarli moltissimo entrambi.

L'autrice è stata una bellissima scoperta, non mi era mai capitato di leggere un suo lavoro e ora cercherò di recuperare sperando che tenga alto il livello che ho trovato in questo libro. 

Ammetto che avrei gradito molto un epilogo alla conclusione, in modo da lasciare aperto il finale e introdurre in qualche modo il secondo capitolo della saga, ma dato che la lettura è stata davvero emozionante e mi ha lasciato completamente soddisfatta, per questa volta sono disposta a chiudere un occhio! 

Adesso sono più che mai curiosa di sapere cosa si è inventata nei romanzi successivi e quali avventure fantastiche deciderà di farci vivere! 

Assolutamente da leggere!
N.

[Anteprima] Quattro romanzi firmati da Newton Compton

Cari Sognalettori,
anche questa settimana la Newton Compton ci stupisce ed incanta con tantissimi nuovi titoli. Personalmente attendevo da tempo alcuni di questi romanzi che spero di poter leggere prestissimo (in particolar modo quello di Cinzia Giorgio!) *-* Venite a curiosare!
«Cinzia Giorgio imbastisce sapientemente una storia tutta costruita sulla passione per la lettura dimostrandosi una scrittrice colta, che sa maneggiare molto bene la lingua e le parole.»
Leggendaria

«Un romanzo al femminile, ma non banale, appassionato, che ha per protagonista l’amore per i libri.»
Mangialibri

«Cinzia Giorgio ha compiuto l’impresa: presentare nel panorama della contemporanea narrativa italiana un libro che costruisce un ponte tra romanzo storico, romanzo di formazione e romanzo d’amore.»

La piccola libreria di Venezia
Cinzia Giorgio






Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 7,50 €-Ebook 4,99 €
Pagine: 288
Data di pubblicazione: 19/10/2017

Trama: Margherita ha un dono: sa consigliare a ogni persona il libro giusto. È per questo che, delusa dalla fine della sua storia d’amore, lascia Parigi e torna a Venezia, con l’intenzione di aprire una libreria nella bottega d’antiquariato appartenuta al padre. Poco prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione, rovistando tra vecchie carte, Margherita trova, incastrata in fondo a un cassetto, una foto che ritrae una giovane donna. “Per Anselmo, il mio grande amore”, recita la dedica sul retro, che riporta anche data e luogo: aprile 1945, Borgo degli Albizi, Firenze. Margherita nota con stupore che la ragazza ha al collo un ciondolo identico a quello che le ha lasciato suo zio Anselmo. Com’è possibile? Quel ciondolo è un pezzo unico, non può trattarsi di una copia. Incuriosita dalla scoperta, decide di indagare e parte per Firenze. La sua piccola ricerca la conduce in una libreria, la cui proprietaria è la figlia di Emma, proprio la donna della foto. Ma in quel luogo Margherita conosce anche qualcun altro: Fulvio, uno scrittore un tempo famoso, che non pubblica da anni e che nasconde un mistero nel suo passato…
«La cosa che più ho amato di questo romanzo è proprio lo stile di scrittura: talmente semplice, talmente scorrevole, da farsi divorare.»

«Interessante e avvincente.»

«Questo è un romanzo dolce, tenero e commovente, ma non solo: è anche divertente.»

Perfect Bot
Jilian Dodd






Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 7,50 €-Ebook 4,99 €
Pagine: 416
Data di pubblicazione: 19/10/2017

Trama: East Coast, Hollywood. Keatyn ha tutto ciò che una liceale potrebbe mai desiderare. È la ragazza più carina della scuola, è popolare, viene invitata alle feste migliori e a pranzo il suo tavolo è sempre quello più ambito. La sua vita procede a meraviglia, seguendo un copione perfetto. Eppure Keatyn non è più sicura di volere tutto questo. Perché, in realtà, quell’apparenza scintillante nasconde dei segreti. Il suo fidanzato si ubriaca puntualmente a ogni festa. La sua migliore amica minaccia di rivelare a tutti che la sua relazione è una truffa… Keatyn non ce la fa più a fingersi perfetta, ma è difficile rinunciare a quello che per anni è stato il tuo mondo. Finché il sorriso irresistibile di un surfista non arriva a portare definitivamente scompiglio nella sua vita. Uscire con lui equivarrebbe a un suicidio sociale. Per Keatyn è arrivato il momento di scrivere un nuovo copione. Uno di quelli in cui i pezzi della sua esistenza possano tornare a riunirsi in perfetta armonia. Di certo non si aspetta che ci sia qualcuno pronto a fare di tutto per impedirglielo.
«Incalzante, claustrofobica e superbamente scritta, questa storia – una novità rispetto ai precedenti romanzi di Victoria Fox – onora Rebecca e Jane Eyre. C’è di più di uno splendido colpo di scena e un finale da mozzare il fiato: vi terrà incollati pagina dopo pagina.»
Daily Mail

«Un’avventura ricca di atmosfere mozzafiato.»
Sunday Mirror

«Ricco di presagi, è il perfetto omaggio contemporaneo alla tradizione gotica.»

La casa degli scandali
Victoria Fox







Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 7,50 €- Ebook 4,99 €
Pagine: 416
Data di pubblicazione: 19/10/2017

Trama: Los Angeles, 1978. Un evento tragico porta Vivien Lockhart, una famosissima attrice nota per le sue intemperanze, tra le braccia di Giovanni Moretti. Sembra che finalmente Vivien sia riuscita a guadagnarsi un po’ di serenità e abbia chiuso con i problemi, ma quando conosce la sorella di Giovanni, Isabella, tutto cambia. Il passato del suo nuovo marito getta un’ombra scura sulla loro vita. Toscana, giorni nostri. Lucy Whittaker ha bisogno di sparire, di cambiare aria. Per questo ha lasciato Londra in fretta e furia. Ma la sua nuova casa, il decadente Castello Barbarossa, è lontana dall’essere il paradiso romantico e isolato che si aspettava. A distanza di decenni, Vivien e Lucy si ritrovano intrappolate nell’idilliaca villa italiana. Per riuscire finalmente a scappare da lì, dovranno prima scoprire i segreti racchiusi all’interno delle mura del suo giardino.
«La storia è così ricca di dettagli da farti sentire parte della comunità. È davvero una lettura adorabile, ho riso e pianto. L’unico rimpianto è di averla già finita.»

«Una piccola bottega, un castello e una giovane donna all’inseguimento di un sogno. Era un sacco di tempo che non leggevo una storia romantica così trascinante e deliziosa.»

«Entusiasmante, da tutti i punti di vista. Romantico, divertente e pieno di trovate. Cinque stelle non bastano, posso darne quindici?»

«Questa storia mi ha catturato da subito e mi è sembrato di conoscere personalmente i personaggi. Il libro mi ha anche fatto venire voglia di cucinare… Voglio provare qualcuna delle ricette!»

La piccola bottega del tè
Caroline Roberts






Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 7,50 €-Ebook 4,99 €
Pagine: 320
Data di pubblicazione: 19/10/2017

Trama: Ellie Hall ha un solo desiderio: dimenticare la vita di città e dedicarsi con amore alla piccola bottega del tè di Claverham Castle, per realizzare il suo sogno di bambina. Niente più noiosi calcoli al computer, finalmente: nelle sue giornate ci saranno solo tazze fumanti accompagnate da torte e biscottini, e amabili chiacchiere con i clienti. Tutto questo è però guastato dallo scorbutico Lord Henry, proprietario del castello, contrario ad aprire le porte della propria dimora ai visitatori. Ma Ellie non ha alcuna intenzione di perdere ciò per cui ha tanto lottato e così, cupcake dopo cupcake, con la sua bottega conquista il cuore degli abitanti, e i suoi dolci diventano l’attrattiva principale del posto. Ora tutto quello che manca nella vita di Ellie è un pizzico di romanticismo: sarà forse Joe, lo scontroso amministratore della tenuta, a donarle un po’ di inaspettata dolcezza?
Cosa ne pensate? Quale di questi romanzi aspettavate di più?
Buona Lettura!
N.

domenica 15 ottobre 2017

[Recensione] "Nella rete di Shakespeare" di Marilena Boccola

Cari Sognalettori,
oggi vi voglio parlare di questo delizioso romanzo che mi ha completamente conquistato e che ho divorato nel giro di due giorni! Ringrazio la casa editrice Harpercollins che mi ha dato la possibilità di leggere in anteprima questa fantastica storia d'amore *-*


Nella rete di Shakespeare
Marilena Boccola




Editore: Harpercollins
Prezzo: Ebook 3,99 €
Pagine: 145
Terminato di leggere il: 09/10/2017

Trama: Di solito è lui quello che, dopo una notte di sesso, non richiama la ragazza di turno. Davvero poco piacevole, questa volta, trovarsi dall'altra parte della barricata, soprattutto perché ciò che prova per quella giovane dal fisico mozzafiato è qualcosa di più della semplice sbandata di una sera. Così quando, dopo giorni, Carlotta finalmente lo richiama, Fabio mette da parte l'orgoglio e accetta subito di rivederla. Ma Carlotta non è decisamente un tipo facile e, oltre a non concedersi mai del tutto, pare addirittura nascondere qualche segreto. Frastornato dalla situazione e deciso a non smentire la sua fama di donnaiolo impenitente, Fabio decide di continuare a intrattenere una relazione on line con una sconosciuta dal nick name particolare, Giuly Cap, e dalla strana abitudine di citare Shakespeare. A lui sembra un innocente passatempo, ma non sa che la rete, spesso, è assai insidiosa...

Recensione

Sin da quando ero adolescente amavo leggere Shakespeare...e con questo vi ho già detto tutto ^-^ sapevo già che l'autrice sarebbe stata capace di catturarmi "nella rete di Shakespeare" e ammetto con entusiasmo che è stata all'altezza delle mie altissime aspettative.

La storia si divide tra Carlotta e Fabio, due personaggi molto simili e allo stesso tempo molto distanti tra loro. Con abilità l'autrice sviluppa entrambe le loro storie e l'intreccio spietato delle loro vite. Entrambi hanno ben chiaro sin dalle prime pagine cosa vogliono da un rapporto: vogliono prendere tutto quello che è possibile senza metterci in mezzo i sentimenti. Peccato che però non possano proprio farne a meno e come un "Romeo e Giulietta" moderni si inseguono per incontrarsi e concedersi il tanto agognato lieto fine (che per fortuna non segue lo schema della famosa tragedia!).
Una corrente elettrica l'attraversò mentre sollevava gli occhi verso l'uomo che la stava fissando con una strana espressione, a metà tra l'incredulità e la lussuria. 
Ho amato moltissimo la personalità di Carlotta: è una donna forte con le idee ben chiare in testa, che vuole far carriera e ottenere il massimo da questa vita che le è debitrice. Il suo punto debole è certamente la gestione dei rapporti interpersonali e combatterà con gli scheletri appesi nel suo armadio sino alla fine per concedersi finalmente il lusso di amare e farsi amare. La trovo molto simile ad una Merida moderna con tanto di cascata di rossi capelli!

Fabio è il solito bello e "bastardo", di quelli che cambiano una donna a sera e che cercano di non legarsi mai. Ha tanti bei progetti ma poca voglia di mettersi in gioco sino a quando non conosce Carlotta e incredibilmente cambia vita e mette la testa a posto. Non è per niente facile per lui trovarsi dalla parte della "lama" per una volta e avere a che fare con una donna che inizialmente lo sfrutta e basta.
Ma non voglio dirvi altro!
Come siamo fatti male!, riflettè. Sfuggiamo a chi ci vuole e vogliamo chi ci sfugge...
Lo stile dell'autrice è degno di nota, il linguaggio utilizzato è semplice e adatto ad ogni tipo di lettore. La storia è narrata in terza persona, anche se l'autrice divide spesso la voce di Carlotta da quella di Fabio. Le descrizioni dei fatti e dei personaggi sono dettagliate e vi posso garantire che, sin dall'inizio del romanzo, vi sembrerà di conoscere i protagonisti da sempre. Ovviamente lasciarli andare via alla conclusione della lettura sarà proprio come perdere un amico! Segno che l'autrice ha proprio fatto centro con questa bellissima storia d'amore. Ma non si tratta solo di questo, è anche una storia di cambiamenti, di crescita, di amicizia e di vita...percorrerete insieme a Carlotta e Fabio un vero e proprio viaggio interiore durante il quale li vedrete crescere e maturare. E a quel punto non amarli sarà impossibile.
Tutto questo mescolato con una buona dose di Shakespeare può solo raggiungere la perfezione!

Lasciatevi completamente conquistare e sono sicura che non potrete più fare a meno di questa deliziosa storia d'amore!

Assolutamente consigliato!
N.

sabato 14 ottobre 2017

In My Mailbox #5 [2017]

Buon giorno Lettori!
Cos'è In My Mailbox? Si tratta di una rubrica settimanale ideata da Kristi del blog The Story Siren, con lo scopo di mostrare ai lettori i libri che sono stati acquistati, regalati, ricevuti dalle Case Editrici o presi in prestito in biblioteca nell'arco della settimana....
Siete pronti a curiosare nella mia libreria?
Oggi vi mostrerò i libri ricevuti dalle Case Editrici, dagli autori e anche quelli da me acquistati dal 01/10/2017 al 14/10/2017. Tantissime new entry alle quali non saprete resistere ^-^

* "Il giglio d'oro" di Laura Facchi
Occhi viola come uno smalto Chanel, capelli bianchi come il ghiaccio e una strana macchia dorata a forma di giglio sulla spalla. Astrid è diversa da tutte le ragazze che conosce e l’ha sempre saputo. Per lei quel fiore che brucia sulla pelle è solo una delle tante stranezze che la rendono un tipo da cui è meglio stare alla larga. Nasconderlo è l’unico modo per sentirsi normale. Anche Kami, a miliardi di chilometri di distanza, vorrebbe sentirsi normale. È il figlio del tiranno di Lundea, che ha messo in ginocchio il pianeta, e cerca un modo per riscattare se stesso e il suo popolo. Kami e Astrid non si conoscono, ma sono più simili di quanto potrebbero mai immaginare. Perché Lundea e la Terra sono pianeti gemelli, uniti da un legame indissolubile di energia. Ogni volta che sulla Terra nasce una persona, ne nasce una anche su Lundea, e quando muore, anche il suo doppio subisce la stessa sorte. Nessuno è immune a questo meccanismo, tranne i Gigli d’Oro. Esseri unici e straordinari che ormai stanno diventando sempre più rari. E mentre Kami cerca il Giglio d’Oro che possa salvare la sua gente, Astrid, sulla Terra, scopre l’amore, proprio quando una verità eccezionale e spaventosa la scaraventa sull’orlo di un baratro in fondo al quale la attende una scelta dolorosa. La più dolorosa di tutta la sua vita.
* "C'è chi dice di volerti bene" di Sara Gazzini
È scesa la sera su un giovedì di ottobre qualunque. In un seminterrato di Firenze si sente il rumore dei passi di otto paia di gambe femminili. Non sono lì per caso. Sono le “Innamorate Anonime”. Dipendenti da una spunta blu di Whatsapp, da un like di Facebook, da quella maledetta suoneria di un cellulare sempre muto. Ognuna di loro soffre per un amore sbagliato, mancato, rimpianto, mai vissuto. Ognuna di loro ha bisogno di guarire dal mal d'amore. Chi non ha mai desiderato qualcuno che avesse tutte le risposte giuste alle domande su una relazione amorosa? Che sapesse leggere tra le righe di una battuta ammiccante, come farsi desiderare, rispondere a tono a un messaggio ambiguo. Che sapesse quando è giusto crederci. E quando invece è meglio scappare a gambe levate senza voltarsi indietro. Caterina, Sveva, Giulia, Bianca e le altre quel qualcuno l'hanno trovato. È la massima esperta nel settore. Una laurea in psicologia, un master negli Stati Uniti, una sfilza di conferenze tutte sold out. La loro dottoressa è una love coach e per lei l'amore (ma anche un SMS) non ha segreti. Per questo ha istituito i giovedì di terapia di gruppo per le sue Innamorate anonime: per salvarle, per riportare la razionalità nei loro cuori infranti, per insegnare loro lo spirito di autoconservazione. Detto anche semplice buon senso. Ma è davvero possibile imparare l'amore dalle teorie? Le otto donne (più una) hanno un'intera notte davanti per scoprirlo. E per scoprire la verità su sé stesse e anche sulla dottoressa...
*"C'era una volta a New York" di Cecile Bertod
Parigi. Fin da bambina Sophie ha sognato di sposare un nobiluomo con una rendita sufficiente a garantirle il tipo di vita a cui è stata abituata: circoli esclusivi, vestiti d’alta moda, serate di gala. Ma, malgrado l’indiscutibile fascino, non è ancora riuscita a realizzare il suo proposito e, alla soglia dei ventotto anni, sa di non avere più molto tempo a disposizione. Alric, per quanto vecchio e terribilmente noioso, potrebbe rappresentare l’ultima possibilità per sistemarsi e così, una mattina, Sophie indossa il suo abito migliore e lo raggiunge, decisa ad accettare la sua proposta. C’è però una cosa che Sophie non ha previsto: il suo nome è Xavier. Un piccolo-borghese mai visto prima che irrompe nel salotto di rue d’Orsel deciso a infangare il suo buon nome. Xavier sostiene che Sophie non sia affatto la donna che vuol far credere, ma anzi, che un tempo sia stata la sua amante e ora gli nasconda suo figlio. Xavier non intende lasciarla andare prima di averlo ritrovato. Sotto lo sguardo sgomento di Alric, Sophie viene trascinata via e condotta su una nave che salpa per New York. E da quel momento inizia la sua sorprendente avventura… 
*"La piccola libreria di Venezia" di Cinzia Giorgio
Margherita ha un dono: sa consigliare a ogni persona il libro giusto. È per questo che, delusa dalla fine della sua storia d’amore, lascia Parigi e torna a Venezia, con l’intenzione di aprire una libreria nella bottega d’antiquariato appartenuta al padre. Poco prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione, rovistando tra vecchie carte, Margherita trova, incastrata in fondo a un cassetto, una foto che ritrae una giovane donna. “Per Anselmo, il mio grande amore”, recita la dedica sul retro, che riporta anche data e luogo: aprile 1945, Borgo degli Albizi, Firenze. Margherita nota con stupore che la ragazza ha al collo un ciondolo identico a quello che le ha lasciato suo zio Anselmo. Com’è possibile? Quel ciondolo è un pezzo unico, non può trattarsi di una copia. Incuriosita dalla scoperta, decide di indagare e parte per Firenze. La sua piccola ricerca la conduce in una libreria, la cui proprietaria è la figlia di Emma, proprio la donna della foto. Ma in quel luogo Margherita conosce anche qualcun altro: Fulvio, uno scrittore un tempo famoso, che non pubblica da anni e che nasconde un mistero nel suo passato…
* "La piccola bottega del Tè" di Caroline Roberts
Ellie Hall ha un solo desiderio: dimenticare la vita di città e dedicarsi con amore alla piccola bottega del tè di Claverham Castle, per realizzare il suo sogno di bambina. Niente più noiosi calcoli al computer, finalmente: nelle sue giornate ci saranno solo tazze fumanti accompagnate da torte e biscottini, e amabili chiacchiere con i clienti. Tutto questo è però guastato dallo scorbutico Lord Henry, proprietario del castello, contrario ad aprire le porte della propria dimora ai visitatori. Ma Ellie non ha alcuna intenzione di perdere ciò per cui ha tanto lottato e così, cupcake dopo cupcake, con la sua bottega conquista il cuore degli abitanti, e i suoi dolci diventano l’attrattiva principale del posto. Ora tutto quello che manca nella vita di Ellie è un pizzico di romanticismo: sarà forse Joe, lo scontroso amministratore della tenuta, a donarle un po’ di inaspettata dolcezza?
* "La ladra di neve" di Daniele Paige
Snow vive nell’istituto psichiatrico di massima sicurezza di Whittaker da quando è solo una bambina. Ora ha sedici anni e un’unica certezza: lei non è pazza. È prigioniera. Lo sente nel suo cuore, nei suoi sogni, e ne è più che sicura quando guarda negli occhi Bale, il miglior compagno di sventure che le potesse capitare. Nel momento in cui Snow lo bacia, però, accade qualcosa di terribile: Bale cade in stato catatonico e scompare all’interno di uno specchio stregato. Senza di lui Snow non ha più certezze, né motivi per restare. Aiutata da un’amica, fugge dalla sua prigione. Più veloce che può, più lontano che può, oltre i cancelli dell’ospedale. Qui incontra Jagger, un ragazzo misterioso che promette di aiutarla a salvare Bale. Snow accetta di seguirlo e in quell’istante il mondo attorno a lei cambia. Sotto i suoi piedi il terreno si trasforma in ghiaccio, e tutto diventa neve e magia. Jagger l’ha portata ad Algid, un regno incantato sul cui trono siede un tiranno sanguinario. Così, in un mondo condannato a un eterno inverno, Snow si troverà a combattere per l’amore e la giustizia. Diventerà ladra, strega e spia, disposta a tutto pur di trovare una risposta alla domanda che più la spaventa: chi è lei davvero?
* "Magic" di V.E. Schwab
Kell è uno degli ultimi maghi della specie degli Antari ed è capace di viaggiare tra universi paralleli e diverse versioni della stessa città: Londra. Ci sono la Rossa, la Bianca, la Grigia e la Nera, nelle quali accadono cose diverse in epoche differenti. Kell è cresciuto ad Arnes, nella Londra Rossa, e ufficialmente è un ambasciatore al servizio dell’Impero Maresh, in viaggio alla corte di Giorgio III nella Londra Grigia, la più noiosa delle versioni di Londra, quella priva di magia. Ma Kell in verità è un fuorilegge: aiuta illegalmente le persone a vedere piccoli scorci di realtà ai quali, solo con le proprie forze, non avrebbero mai accesso. Si tratta di un hobby molto rischioso, però, e Kell comincia a rendersene conto. Dopo un’operazione di trasporto illegale andata storta, Kell fugge nella Londra Grigia e si imbatte in Delilah, una strana ragazza che prima lo deruba, poi lo salva da un nemico mortale, e infine lo convince a seguirla in una nuova avventura. Ma la magia è un gioco pericoloso e se vuoi continuare a giocare prima di tutto devi imparare a sopravvivere…
* "Vorrei averti qui per sempre" di Katie Ashley
Da quando suo padre è stato assassinato in servizio, l'agente Samantha Vargas è determinata a sconfiggere i criminali della droga. Quando il suo partner accetta il caso degli Hells Raiders, Samantha accetta di andare sotto copertura con lui fingendosi la sua donna, ma si ritrova ad essere attratta dall'uomo su cui sta indagando. Benjamin "Vescovo" Malloy ha lavorato duramente per costruirsi una posizione sia dentro che fuori dal mondo dei biker. Di giorno lavora come meccanico, e trascorre le notti a ricostruire motociclette con la speranza di possedere un giorno un'officina tutta sua. Dopo aver preso sotto la sua ala uno dei nuovi membri del club, il Vescovo si scopre sempre più attratto dalla sua ragazza. Anche se ha deciso di abbattere i Raiders, Samantha scopre che il loro mondo non è l'inferno che pensava. E quando la posta in gioco si alza, rischia di perdere molto di più del suo cuore.

Buona Lettura!
N.

venerdì 13 ottobre 2017

[Review Party] [Recensione] "Armonia Finale" di Hendrik R. Rose

Cari Sognalettori, 
oggi vi parlo di questo romanzo che mi ha tenuto compagnia la scorsa settimana e del quale oggi festeggiamo l'uscita partecipando al Review Party organizzato dalla Casa Editrice La Ponga Edizioni.

L'evento organizzato per l'uscita del romanzo ha coinvolto moltissimi blog già a partire da lunedì 09/10, quindi non avete tempo da perdere. Passate da tutti e lasciate traccia del vostro passaggio (che a noi blogger fa sempre tanto piacere!).

Passiamo ora alla mia recensione ^-*


Armonia Finale
Hendrik R.Rose




Editore: La Ponga Editori
Prezzo: Rigido 23,00 €-Ebook 4,99 €
Pagine: 486
Data di pubblicazione: 14/10/2017
Terminato di leggere il: 06/10/2017

Trama: Gli elfi sono tra noi, loro malgrado. In un futuro prossimo e dolorosamente simile al presente, una razza mitica quanto misteriosa è uscita allo scoperto solo per ritrovarsi oppressa vittima del razzismo degli umani. Rinchiusi in quartieri ghetto ai margini della società, gli elfi si ritroveranno sull’orlo dello sterminio totale, uccisi da ciò a cui un tempo erano più legati: la bellezza. Il loro destino è nelle mani di Elhand, riluttante leader di una rivolta sul punto di scoppiare.

Recensione

Preparatevi ad immergervi in una storia ben diversa da ogni altra storia che possiate anche solo immaginare. Ora togliete dal mondo intero la musica (per me sarebbe una follia!)ed ecco fatto, tutto parte proprio da qui... 
Siamo frammenti di stelle caduti sulla terra.
Un'avventura ambientata in un futuro, neanche troppo lontano, in cui la società è composta da elfi ed essere umani che convivono in un clima di pace forzata. 
I personaggi che vi accompagneranno in questa avventura fuori dal comune saranno davvero molti. La prima tra tutte è Alice Scott, dottoressa dell'Ospedale di Sant'Augusto e figlia del celebre Dr. Scott che lottava per i diritti degli elfi. Al suo fianco troverete Wallace Flynn, amico fidato e detective di Merville, che perorerà con convinzione e determinazione la causa degli elfi, pur rimanendo sempre fedele alla società umana e corrotta. Proprio lui, il fratello di uno dei ministri che si contraddistinguerà per la sua crudeltà e la sua voglia di fare pulizia razziale, riuscirà a portare un briciolo di giustizia nella società del futuro. Ma non solo...
Tra i personaggi principali troviamo anche Elhand, affascinante e impavido esemplare di elfo che saprà letteralmente conquistarvi. Il suo ruolo è fondamentale nello svolgimento dei fatti e resterà il fulcro intorno al quale ruoterà l'intera storia. La sua presenza fisica e la sua personalità rispecchiano esattamente tutto ciò che conosciamo sugli elfi e sulla loro figura magnifica. 
Le loro anime si erano baciate tanto tempo fa, prima che le loro labbra si toccassero.
La storia vi conquisterà con i suoi continui colpi di scena e con i numerosissimi dettagli dei personaggi e dei fatti narrati dall'autrice. Il linguaggio semplice utilizzato durante la narrazione permetterà al lettore di entrare completamente nel romanzo e di percepire le stesse emozioni provate e vissute dai personaggi. 
Ariel gli apparteneva come Elhand apparteneva ad Ariel. Non si erano scambiati alcuna promessa d'amore, era stato un accordo sancito intrecciando le dita. Ariel gli aveva mostrato le pagine del suo animo, il libro lo aveva sfogliato, adesso lo conosceva.
Sfortunatamente, a mio parere, le descrizioni hanno appesantito l'intero componimento a discapito della storia stessa; nonostante nell'insieme si tratti di una storia originale e fuori dal comune purtroppo devo ammettere che diverse volte mi è sembrato di rileggere parti intere già affrontate e questo ha rallentato e non poco la mia lettura. 
Mi aspettavo davvero molto da questo romanzo e, benché non abbia deluso completamente le mie aspettative, devo confessare che speravo davvero qualcosa di più. La storia è un vero e proprio mix tra una storia d'amore, una grande amicizia e una guerra per la sopravvivenza della razza senza però mescolare in maniera uniforme questi ingredienti e tutto ciò mi ha spiazzato. È come se in un unico romanzo fossero stati messi, a volte anche alla rinfusa, troppi elementi e purtroppo questa cosa ha avuto un peso rilevante nel mio giudizio.
E' il pensiero la prima arma ed è anche la più micidiale.
Mi sarebbe piaciuto vedere approfonditi tanti aspetti mentre sarei passata sopra ad altri, a mio avviso inutili per la storia intera. 
Nonostante la mia esperienza poco soddisfacente ho deciso di dare 3 stelline e mezzo (ma perché nessuno contempla mai la mezza stellina?) al romanzo in quanto ho trascorso diverse piacevoli ore in compagnia degli impavidi protagonisti che meritano davvero di essere conosciuti e di prendere vita nel vostro cuore. 

Sono sicura che l'autrice ha molto da dare e spero di avere la possibilità di potermi presto buttare a capofitto nel suo prossimo lavoro per conoscerla meglio e riuscire ad apprezzarla di più. Sperando che ci risparmi tutte quelle descrizioni che fanno di un libro un copione per girarci un film. 

Per chiudere in bellezza, vi lascio il link della playlist che ho creato su Spotify composta dalle canzoni che accompagnano il romanzo: ebbene sì, nonostante nella storia la musica sia stata vietata, l'autrice ci delizia con dei brani fantastici dei quali trovate indicazione all'inizio di ogni capitolo. 
Se non altro potrete ascoltare della ottima musica leggendo questa particolarissima storia!

Buona Lettura!
N.

giovedì 12 ottobre 2017

[Review Party] [Recensione] "Possession Rovina" di Valentina C. Brin

Cari Lettori,
oggi vi parlo di questa bellissima lettura che attendevo da molto tempo e che ha completamente soddisfatto le mie altissime (ammettiamolo!) aspettative! So che solitamente non si fa ma voglio iniziare questo post ringraziando Valentina per le forti emozioni che è stata capace di regalarmi! Grazie di cuore!
E ora passiamo a noi...

Possession Rovina
Valentina C. Brin




Prezzo: Rigido --,--€-Ebook 1,99 €
Pagine: 295
Terminato di leggere il: 26/09/2017
Data di pubblicazione: 12/10/2017

Trama: Londra, 1687. Sono trascorsi sei anni da quando Charles Rochester, duca di Norfolk, ha ucciso. I suoi peccati sono stati sepolti e adesso ha tutto ciò che ha sempre desiderato: una posizione di prestigio a corte, un’amante bella e manipolabile e, soprattutto, l’amore incondizionato di Dorian, il servo che gli ha rubato il cuore. Ma quando la ruota del destino comincia a girare, il mondo perfetto di Charles inizia a sgretolarsi. Un nuovo nemico ha giurato di distruggerlo ed è deciso a colpirlo sfruttando la sua debolezza più grande: i sentimenti che nutre per Dorian. Adesso l’uomo che ama è anche colui che potrebbe rovinarlo e, se non starà attento, i segreti che ha protetto per tutti questi anni potrebbero venire a galla. È arrivato il momento di decidere cosa conta di più: l’amore o il potere. Non si può mentire per sempre. Il sangue versato ha un prezzo. Ed è ora di pagarlo.

Recensione

Tornano come un fiume in piena Charles Rochester, Duca di Norfolk, e il suo valletto Dorian.
Se già li avevate amati ed apprezzati nel primo romanzo, "Possession Ascesa", vi posso garantire che in questo ultimo capitolo della duologia sapranno conquistarvi ancora di più. Ed è inutile dirvi quanto!

L'autrice, con un'abilità disarmante, fa di nuovo centro nel cuore dei lettori! Rincontrare Charles e Dorian e ricordare i primi istanti del loro amore, che ho custodito con gelosia nel mio cuore, mi ha completamente emozionata sin dai primi capitoli.
La loro storia, il loro amore, il tormento, la passione: i due protagonisti combaciano perfettamente come solo i pezzi di un puzzle potrebbero fare.
Dio, quanto voleva poter amare senza dover mentire.
Se possibile, posso dirvi che li ho riscoperti ancora più appassionati ed affiatati che mai: sicuramente saranno stati gli anni trascorsi insieme nella storia che li hanno resi più maturi e consapevoli l'uno dell'altro.
Tutto è perfettamente armonioso e nulla è lasciato al caso. E' incredibile la capacità dell'autrice di prendere per mano il lettore e accompagnarlo in questo viaggio nel tempo e nello spazio: vi sembrerà di essere catapultati nel 1687, di vedere la corte degli Stuart, di passeggiare insieme ai duchi nei lunghi corridoi della corte piuttosto che di partecipare a balli sontuosi o a battute di caccia incredibili. La realtà riportata tra le pagine del libro vi lascerà letteralmente senza parole, o nel mio caso con un unico pensiero "E' proprio lì che vorrei essere!".
Se le lacrime avessero il potere di forgiare il mondo, le tue scolpirebbero il mio. Ti amo, Dorian. Prima di innamorarmi di te avevo a cuore solamente me stesso, poi sei arrivato tu e mi hai insegnato cosa sia l'amore. Tu sei sopra ogni cosa. Vieni prima di chiunque altro. 
Le avventure che vedono coinvolti i nostri protagonisti riguardano il loro amore: passionale, vero e maledettamente proibito. Vi troverete completamente immersi nella loro storia fatta di momenti rubati, di sguardi bassi, di baci infuocati e di notti di passione che vi lasceranno a bocca asciutta completamente disarmati. Non potrete non farvi coinvolgere da quello che combinano in quella stanza della corte (e per favore non voglio sentir parlare di Christian Grey mai più in tutta la mia vita!). Senza contare i sentimenti che ci mettono in gioco: finalmente entrambi sono disposti a scendere a compromessi con loro stessi e ad ammettere cosa provano l'uno per l'altro. Se credevate che Charles non sarebbe mai riuscito a riconoscere apertamente i sentimenti che provava nei confronti di Dorian, durante la lettura di questo romanzo non potrete fare altro che ricredervi e lasciarvi trascinare da ciò che nasconde nel più profondo del suo animo e che decide di mettere a nudo. Sono sicura che ne rimarrete spiazzati!
E Dorian? Dorian e la sua voglia di essere l'unico nel cuore del duca di Norfolk, lui e la sua cieca gelosia, Dorian che non si accontenta mai, Dorian che decide di fare un sacrificio più grande di lui. Ammetto che non condivido la sua scelta: troppa sofferenza e troppo amore alla fine non hanno portato a nulla di buono e, perdonatemi, ma non sarei stata capace di essere indifferente come lo è stato lui...io Charles l'avrei perdonato!
Avevano vissuto un amore vero e irruento, di quelli che squarciano il petto ma fanno sentire vivi; un amore che poche persone avevano la fortuna di provare.
Le pagine scorreranno rapidamente e senza interruzioni sotto i vostri occhi. Sono sicura che, proprio come è accaduto a me, non vorrete fare altro che chiudervi in una stanza e poter dedicare tutto il tempo a vostra disposizione a leggere questa meravigliosa storia. E nonostante tutto non vi basterà mai! Perchè il bello di questo romanzo è che dopo averlo divorato come un mostro famelico continuerete a guardare la parola "fine" cercando di farvene una ragione! Non posso credere che tutto finisca così! Vorrei leggere della loro storia, del loro amore e della loro passione ancora, ancora e ancora!

Lo stile dell'autrice è ormai noto e apprezzato: buttarsi a capofitto in un suo lavoro vi soddisferà completamente, saprà farvi estraniare dal mondo intero e accompagnarvi in una realtà lontana ed eppure così vicina! Non potrete non rimanerne incantati. Ogni volta che aprirete un suo romanzo vi sembrerà di essere tornati a casa, senza dire la mole di sentimenti ed emozioni che vi farà provare!
Non ditemi che state ancora pensando se leggere o meno questo bellissimo romanzo?

Assolutamente consigliato!
N.

mercoledì 11 ottobre 2017

[Anteprima] Tre romanzi firmati da Rizzoli

Cari Sognalettori,
oggi vi presento tre deliziosi romanzi editi dalla Rizzoli che non potrete davvero farvi scappare. A partire dal 11 ottobre potrete trovarli in tutte le librerie e store online.
Queste nuove uscite mi hanno incuriosita davvero molto e spero di potermici buttare presto a capofitto. E voi quale preferite? Quale tra questi romanzi vi ha già rapito?
Dopo il successo della serie YA "Los Futbolísimos" Roberto Santiago, tra gli autori per ragazzi più amati in Spagna, firma il suo primo legal thriller dove nulla è come appare.

Ana
Roberto Santiago






Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 22,00 €-Ebook 9,90 €
Pagine: 832
Data di pubblicazione: 11/10/2017

Trama: È una mattina di fine ottobre quando Ana Tramel, scapestrata avvocatessa quarantatreenne con un passato burrascoso tuttora ingombrante e una carriera in caduta libera, riceve una telefonata inattesa. Ancora intontita per via dell’ennesima sbronza a base di gin, suo personale anestetico contro la noia e le emozioni, resta ad ascoltare la voce di Alejandro, il fratello che non sente da cinque anni: la chiamata viene dalla caserma della Guardia Civil di Robredo, a nord di Madrid, dove hanno rinchiuso Alejandro per l’omicidio del direttore del casinò Gran Castilla; e adesso lui ha bisogno dell’aiuto della sorella. Ana è decisamente fuori allenamento per affrontare un caso la cui materia appare subito difficile da ricomporre. Scopre infatti che l’omicidio è stato registrato dalle videocamere a circuito chiuso del casinò; che Alejandro ha sulle spalle un debito di gioco che ammonta a ottocentodiciassettemila euro; che il suo fratellino non solo è un giocatore compulsivo e un assassino, ma anche il padre di un bimbetto di due anni. Lei però non si dà per vinta. E mette insieme una scalcinata squadra composta da un vecchio investigatore, dalla sua amica Concha, ex compagna di università, e da due giovani avvocati alle prime armi. Scoprirà ben presto una realtà stratificata e complessa, che la costringerà a fare i conti con una potente società capace di muovere gigantesche quantità di denaro e dotata di lunghi tentacoli, muscolosi e soffocanti. Una società famelica che si nutre delle debolezze di chi soccombe a quella malattia devastante chiamata ludopatia. Niente e nessuno è quel che sembra, in questo ricco e trascinante legal thriller in salsa spagnola. Tutti i personaggi sono seguiti dalla propria opaca, inafferrabile ombra. E dimenticare Ana Tramel non sarà possibile.
Una Varsavia dalle tinte noir e un antieroe del thriller internazionale alle prese con un’indagine che squarcia il velo sul passato del paese. 

Arriva anche in Italia il nuovo romanzo di uno degli scrittori polacchi più amati.

Il caso costellazione
Zygmunt Miloszewski






Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 19,50 €-Ebook 9,99 €
Pagine: 364
Data di pubblicazione: 11/10/2017

Trama: È una domenica mattina di giugno quando il corpo di Henryk Telak viene ritrovato in una piccola aula annessa a una chiesa del centro di Varsavia con uno spiedo da cucina piantato nell'occhio. Telak, un uomo incolore di mezza età schiacciato da una doppia tragedia privata, stava prendendo parte insieme a tre estranei a una sessione della terapia di gruppo denominata costellazione familiare. Né il procuratore Teodor Szacki né la polizia hanno prove, indizi, una pista. Niente. Szacki ha quasi trentasei anni, i capelli completamente candidi, una passione sconsiderata per i completi eleganti che mal si accorda col suo modesto stipendio di funzionario, una moglie che si sta lasciando andare e una bambina per cui prova un amore esasperato; oltre all'impressione sempre più nitida che la sua vita sia già finita. Per questo si getta con accanimento in un'indagine fatta di vicoli ciechi, per questo si lascia coinvolgere da certi casi strazianti, e corteggiare da una giovane giornalista mettendo a rischio la pace familiare: per non farsi inghiottire dalla routine, dalla burocrazia, dalle carte, dalla noia che minaccia di spegnerlo e di offuscare il suo senso di giustizia, la ragione stessa del suo lavoro. Ma quando le indagini sull'omicidio Telak lo portano a rivangare un delitto consumato vent'anni prima di cui negli schedari della polizia sono sparite le tracce, Teo Szacki si ritrova a sfiorare un mondo di segreti e politica sporca che chiede di essere lasciato in pace a ogni costo. Sullo sfondo di una Varsavia caotica e bollente, ancora impigliata nel suo passato prossimo, si staglia la figura di un nuovo antieroe nel mondo del thriller, ironico e amaro, illuso e disilluso, ancora convinto nonostante tutto di dover fare il suo mestiere fino in fondo.
Una imperdibile e tenera storia di Natale con protagonista Gatto, il fedele micio del vicecommissario Enea Zottìa.

Chi vuole uccidere Fred il tacchino?
Marco Polillo






Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 16,50 €-Ebook 8,99 €
Pagine: 112
Data di pubblicazione: 11/10/2017

Trama: Certe giornate partono talmente storte che solo un miracolo potrebbe raddrizzarle. Anche se è la mattina di Natale, e nella villa della padrona Giulia sul lago d'Orta fervono i preparativi per l'apertura dei regali e l'imminente cenone, Gatto, il fedele micio del vicecommissario Enea Zottìa, è nervoso: cosa ci fanno quelle palline colorate appese allo strano albero accanto alla sua cuccia? Che razza di dispetto è questo, non permettergli di giocarci? Ma soprattutto: chi gli ha nascosto la ciotolina dove ora, appena sveglio, vorrebbe fare colazione? Una seccatura dietro l'altra per Gatto, anche se, deve ammetterlo, la villa è davvero incantevole e la compagnia non è poi così male: Giampaolo, il cane color fango sempre impegnato a rotolarsi nelle pozzanghere, Sappo, il felino più saggio del circondario, con mille cicatrici e avventure da raccontare, e poi Fred, il leggendario Tacchino che per la sua bellezza è diventato animale da compagnia e che dovrebbe partecipare alla serata di festa. Qualcuno però vuole fargli del male, e potrebbe trattarsi proprio di chi ha ordito la sparizione della ciotolina di Gatto. Ma questi sono misteri che solo chi ha nove vite e un coraggio di gran lunga superiore alla propria taglia può risolvere… Marco Polillo ci regala una tenera e spassosa storia natalizia che conquisterà il cuore dei lettori con l'irresistibile simpatia dei suoi protagonisti, a quattro (e due!) zampe.
Cosa ne pensate? In quale avventura vorreste buttarvi immediatamente a capofitto?
Buone Letture!
N.